Back to News

Che cos’è il design del packaging sostenibile?

a cross section of sustainable honeycomb packaging

 

Con l’impatto del riscaldamento globale che diventa sempre più evidente e la popolazione del pianeta e i livelli di emissioni di carbonio continuano a crescere, gli ultimi anni hanno visto l’ambiente – e quali comportamenti noi come specie dobbiamo cambiare per proteggerlo – molto ordine del giorno.

Secondo una ricerca di Deloitte , un significativo 32% dei consumatori è ora fortemente impegnato nell’adozione di uno stile di vita più sostenibile. Questo è qualcosa a cui le aziende hanno iniziato a reagire, con aziende di tutti i settori che sono diventate più attente all’ambiente negli ultimi anni. È interessante notare che uno dei più grandi cambiamenti apportati da molte aziende deriva dall’uso di un design di packaging più sostenibile. Infatti, dall’attuazione da parte del governo della nuova tassa sugli imballaggi in plastica (PPT) dal 1 aprile 2022, progettata per combattere l’uso della plastica monouso e incoraggiare una maggiore dipendenza dalla plastica riciclata e da altre alternative sostenibili, compresi gli imballaggi di carta, i materiali sostenibili non hanno mai stato più importante.

Tuttavia, cos’è il design del packaging sostenibile? Come può essere implementato? E come è possibile ottimizzare questo processo per garantire vantaggi sia ambientali che finanziari per la tua azienda? Questa guida risponde a tutte queste domande e altre ancora mentre PALLITE® fa un tuffo nel packaging sostenibile.

Che cos’è il design sostenibile nel packaging?

Come definito dalla Sustainable Packaging Alliance (SPA) , la progettazione di imballaggi sostenibili si riferisce semplicemente alla creazione di prodotti o imballaggi per la spedizione che soddisfano quattro criteri essenziali. Vale a dire, affinché il packaging sia sostenibile deve essere:

  • Efficace
    L’imballaggio deve essere in grado di svolgere le sue funzioni principali, tipicamente la protezione dei prodotti imballati in questione.
  • Efficiente
    L’imballaggio non dovrebbe utilizzare più risorse/materiali di quanto necessario per essere efficiente.
  • Ciclico
    L’imballaggio dovrebbe utilizzare solo materiali, tecnologie e inchiostri sostenibili e dovrebbe essere progettato pensando alla riutilizzabilità, aggiungendo l’economia circolare.
  • Sicuro
    L’imballaggio non deve arrecare danni né alla salute umana né all’ambiente durante il suo ciclo di vita.

Come rendere sostenibili gli imballaggi

Dai materiali che scegli di utilizzare al design fisico dell’imballaggio, ci sono molti semplici modi per rendere l’imballaggio più sostenibile. Di seguito abbiamo elencato tre dei modi più comuni per rendere verde il tuo imballaggio.

  1. Materiali
    Naturalmente, il cambiamento più comune implementato dalla maggior parte delle aziende per rendere i propri imballaggi più sostenibili è l’alterazione dei materiali utilizzati. Questo può essere fatto in due modi. In primo luogo, optando per l’utilizzo di materiali facilmente riciclabili, come carta, cartone, vetro, alluminio e alcune plastiche. In secondo luogo, utilizzando materiali più innovativi, come imballaggi biodegradabili realizzati con materiali come l’amido di mais e/o il bambù. Ad esempio, le soluzioni di imballaggio PALLITE® sono accreditate FSC. Ciò conferma che il loro imballaggio è di provenienza etica e riciclabile al 100%.
  2. Design per il riutilizzo
    Creare imballaggi con molteplici funzioni è un buon modo per evitare che finiscano in discarica dopo un utilizzo. Questo può essere fatto rendendolo riutilizzabile (come le casse di spedizione PALLITE® ) o rendendolo riutilizzabile (come le borse della spesa concettualizzate di H&M che si trasformano in appendiabiti).
  3. Riduci il volume
    Sebbene in genere sia più costoso da progettare inizialmente, l’imballaggio appositamente realizzato per ottimizzare lo spazio senza compromettere la protezione non solo riduce gli sprechi, ma può anche abbassare i costi a lungo termine. Questo perché le dimensioni e il peso delle spedizioni saranno inferiori, il che significa a sua volta meno emissioni di carbonio.

Che cos’è l’ottimizzazione del packaging?

In parole povere, l’ottimizzazione degli imballaggi implica la realizzazione di imballaggi e dei processi necessari per crearli più sostenibili, economici ed efficienti. Tradizionalmente, questo processo ha coinvolto i rivenditori alla ricerca di modi per aiutarli a scegliere i materiali, le dimensioni e le quantità giuste di materiali e imballaggi al fine di ottenere risparmi sui costi lungo tutta la catena di approvvigionamento. Tuttavia, al giorno d’oggi l’ottimizzazione degli imballaggi viene utilizzata anche come modo per ridurre l’impronta di carbonio di un’azienda.

Non sorprende che la plastica utilizzata negli imballaggi rappresenti uno dei maggiori fattori che contribuiscono al degrado ambientale. Con questo in mente, le aziende moderne che cercano di diventare più eco-compatibili dovrebbero prendere in considerazione l’attuazione di una politica di ottimizzazione degli imballaggi che si concentrerà sulla sostenibilità. Ciò potrebbe includere attività come la riduzione delle dimensioni degli imballaggi, la limitazione dell’uso di materiali non riciclabili o non biodegradabili negli imballaggi e la riprogettazione degli imballaggi in modo che possano essere utilizzati più di una volta.

L’ottimizzazione degli imballaggi può anche aiutare l’ambiente, migliorare la reputazione di un marchio agli occhi dei clienti e persino far risparmiare denaro a un’azienda grazie a carichi di spedizione più efficienti e all’efficienza del design appena scoperta.

(H2) Qual è la tassa sugli imballaggi di plastica?

Come accennato in precedenza, dal 1 aprile 2022 tutte le aziende del Regno Unito che utilizzano plastica monouso sono ora soggette a una nuova tassa sugli imballaggi in plastica. Progettata per incoraggiare le aziende a utilizzare imballaggi in plastica privi di plastica o riciclati, questa tassa si applica a tutti gli imballaggi in plastica costituiti da meno del 30% di materiale riciclato. L’aliquota fiscale è di £ 200 per tonnellata metrica di imballaggi in plastica e tutti i marchi che producono o importano dieci o più tonnellate di imballaggi in plastica in un periodo di 12 mesi devono registrarsi presso HMRC e pagare di conseguenza.

Questo è un altro incentivo per la tua azienda a iniziare a pensare all’ottimizzazione degli imballaggi sostenibili e a iniziare a utilizzare imballaggi monouso privi di plastica, ove possibile.

Ecco qua: la nostra guida per principianti al design di imballaggi sostenibili. Se stai cercando di introdurre imballaggi per spedizioni più sostenibili nella tua attività, la gamma EcoLITE di PALLITE® di imballaggi protettivi e di riempimento vuoto in cartone di carta a nido d’ape di PALLITE® potrebbe fornire la soluzione perfetta.

PALLITE® è un pluripremiato designer e produttore internazionale di prodotti sostenibili per l'imballaggio, soluzioni di stoccaggio per il magazzino e la logistica. 100% riciclabile.

Ultime notizie

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulle nostre ultime novità

Utilizzeremo il tuo indirizzo e-mail solo per fornire aggiornamenti sulle nostre ultime notizie e non inonderemo la tua casella di posta.

Iscriviti alla Newsletter